SETTE PASSI VERSO IL PREGIUDIZIO [PART 1]

…emerge un amaro ricordo, e pertanto cercherò di dare un senso cronologico alla rovina che Tanta Lana sotto Pelle (grigio paesino immerso nella solitudine operosa), recò all’immagine di se stessa. Grazie soprattutto ai pregiudizi politici di alcuni individui innominabili, ma indubbiamente schierati in una Sinistra arroccata nella sua posizione da oltre settant’anni, dalla quale però, dovetti prendere le distanze perché sentivo delle estraneità prendere corpo in quello che definivo “Mio Partito”, e che peggiorò ulteriormente con la scesa in politica del Cavaliere del Lavoro. Col tempo, ebbi l’impressione di segrete complicità con il nemico giurato, così, l’elettorato rosso distratto dall’odiata Destra, non seppe reagire contro gli amati partiti progressisti, che indisturbati adottarono una politica di smembramento dei sistemi d’organizzazione sociale, privando l’Italia di regolamentazioni e autorità pubblica a beneficio di logiche di mercato.

E ora? Tutti i partiti hanno sezionato il popolo italico per offrirlo ad un mercato libero, negatore della Identità personale.

 

      I semi della discordia germinano

 

 

[PART 2]

***

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *