TEATRO: LA COMPAGNIA DEGLI SGANZISGATTO

Da qualche tempo c’è in giro un gruppo di amici molto particolari. Loro fanno Musicals. Ma non è che riprendono quelli esistenti per riprodurli il più possibile uguali. No no. Loro si complicano la vita il più possibile.
Prendono un’idea, creano una sceneggiatura, compongono le musiche, inventano luci e colori, scrivono i testi. Esattamente dal nulla.
Una compagnia di amici che pongono al primo posto la passione per il teatro, per lo spettacolo, per il divertimento condiviso.
E questo si vede, perché sul palco si divertono da matti.
Come all’Alchemist di Empoli, per esempio.
Sto parlando della Compagnia SGANZISGATTO, un gruppo di 22 amici che ha messo questa passione al primo posto.
All’Alchemist Pub di Empoli, dicevo, il 26 ottobre scorso questa energia era palpabile. Senza particolari prove per quell’occasione ci hanno coinvolto per più di due ore con le canzoni di tutti i loro spettacoli: il romanticismo di “Firenze sogna e… canta” , la turbolenza e il jazz di “Chicago”, la fantasmagoria de “Il Giro del Mondo in 80 Giorni” e la comicità surreale di Frankenstein Junior. Il tutto condito da improvvisazioni e siparietti comici.
Erano, in quel pub, praticamente in mezzo al pubblico: non è stata un’esibizione ma una festa, non uno spettacolo ma un pretesto per divertirsi insieme, e posso garantire che, essendomi trovato in mezzo a loro fin dalla cena, quel clima di complicità, di piacere di stare insieme, già trasbordava e raccontava che era antico.
SGANZISGATTO nacque nel 2011, raccogliendo amatori e professionisti da Empoli e dintorni. E nacque con la precisa intenzione di essere una compagnia completamente indipendente, sia per filosofia sia per …risparmio: tant’è che hanno una band propria formata da tastiera chitarra basso batteria, che suona dal vivo, un service proprio di alto livello, i cui tecnici all’occasione diventano comparse, un corpo di ballo di eccellenza formato tra l’altro da docenti di scuole di danza, attori/cantanti di grande levatura che non si fermano al primo successo, ma svolgono una formazione permanente nei laboratori della zona. Per affrontare sfide sempre più ardue.
E allora Niccolò Bracci, grande voce, carismatico trasformista, Mirko Labinero caratterista, coprotagonista, musicista nonchË sorta di wiki musicale, Alessandra Cecconi, cantante/attrice poliedrica e generosa, con voce quando potente quando romantica, Benedetta Bruno simpaticissima cantante nei suoi svariati personaggi,  Marco Sacchetti nella vita silenzioso ma potente sul palco,  e poi Laura Ramerini, Raffaella Micelli, Fabio Tosi, Alessandro Varallo….  e Francesca Tani, Michela Masi, Martina Sabatini, Rebecca Heffler, Bianca Maestrelli, Giorgia Perzia,  Chiara Ricci, Marica Vignozzi ballerine coinvolgenti che evocano atmosfere e… inviti a cena… e poi la chitarra  Paolo Peruzzi, la tastiera Stefano Bragonzoni, il basso Stefano Cipollini e i batteristi “ruotanti” Filippo Tinti e Mario Marmugi, insieme agli esperti tecnici audio e luci Cristian Colella, Romina De Carlo e i fotografi/assistenti di palco  Luca Turini, Simone Bracci, Carlo Capone, Marco Arzilli… tutti questi amici insomma, ci aspettano VENERDI’ 7 DICEMBRE con “FRANKENSTEIN JUNIOR – COMIC MUSICAL SHOW” al Teatro EVEREST, via Volterrana 4b a FIRENZE. Con il Patrocinio della Provincia di Firenze.
E occhio: parte dell’incasso sarà girato alla FONDAZIONE OSPEDALE PEDIATRICO MEYER ONLUS.
Potrete trovare i biglietti in vari modi (e affrettatevi):

BOXOFFICE
www.boxofficetoscana.it
www.boxol.it
info: 3281597401
www.sganzisgatto.it
info@sganzisgatto.it
Quando torneremo a casa dal teatro, due pensieri soddisfatti ci accompagneranno: per i bambini del Meyer cui avremo dato una mano e per gli amici della Compagnia Sganzisgatto che saranno ancora lÏ a smontare, fino alle 5 del mattino.
Per passione.

Marco Vincenti

One Comment

on “TEATRO: LA COMPAGNIA DEGLI SGANZISGATTO
One Comment on “TEATRO: LA COMPAGNIA DEGLI SGANZISGATTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *